Menu
 

“Sulla base delle osservazioni da me condotte per oltre un decennio, posso affermare che la pietra lavica attivata è il prodotto disintossicante più semplice, naturale ed ecologicamente sostenibile a nostra disposizione.”

Dott.ssa Ilse Triebnig

Sfruttando una tecnica di macinazione unica al mondo (PMA®) è possibile trasformare la zeolite-clinoptilolite, un minerale vulcanico che esiste ormai da milioni di anni, nel più potente disintossicante dei nostri tempi. L’utilizzo in ambito medico ha permesso di raccogliere prove e risultati davvero interessanti: per oltre un  decennio la dottoressa llse Triebnig, medico e naturopata, ha prescritto questa pietra di lava finemente macinata come rimedio naturale a oltre 2.000 pazienti ottenendo grandi successi.

La medicina dolce è un valido aiuto nella prevenzione: apporta nuova energia nella vita di tutti i giorni, disintossica in modo sicuro al 100% naturale, regola l’equilibrio acido-basico, e tutto ciò senza alcun effetto collaterale. Ma non solo: i successi riscontrati nella cura di malattie croniche sempre più diffuse e imputabili alla nostra civilizzazione, quali l’arteriosclerosi, il diabete e il cancro, sono strabilianti.

 

Questo preparato universale, pratico e moderno, è un vero e proprio “antiruggine naturale”, utile non soltanto laddove le cure della medicina ufficiale raggiungono i propri limiti: al pari di una vera e propria fonte della giovinezza può aiutare infatti a recuperare uno stato di salute olistico, restituendo al nostro corpo nuovo vigore e Vitalità. Recentissimi studi hanno dimostrato che “questo minerale produce un effetto a dir poco incredibile sulle prestazioni sportive, migliorandole di oltre il 10%, e questo in modo assolutamente legale e non dopante.

Questo libro è dedicato a coloro che sono alla ricerca di nuove forme di cura, a quanti vogliono rivitalizzare ed energizzare proprio corpo ma anche ai malati cronici che desiderano ritrovare la salute in modo del tutto naturale.

212 pagine € 19,90 (iva 4% inclusa) 

 

VAI ALLO SHOP

 

L'AUTRICE

La Dott.ssa llse Triebnig è nata nel 1941, ha studiato Medicina a Vienna ed è considerata un’esperta nella cura dei pazienti oncologici. È un rinomato chirurgo e a cavallo degli anni 2000 ha aperto anche uno studio privato a Villach con l’idea di trasmettere ai pazienti la sua esperienza di medico che associa i trattamenti della medicina tradizionale a quelli della medicina complementare.

Da quando ha sviluppato un particolare interesse per la zeolite-clinoptilolite, ha trattato con il minerale naturale oltre 2000 pazienti, la maggior parte dei quali malati di cancro.

ln Europa e considerata la pioniera per eccellenza nell’uso terapeutico di questo disintossicante dolce, dagli strabilianti effetti soprattutto durante chemio e radioterapia.

Desiderosa di far conoscere a un vasto pubblico i notevoli benefici del minerale vulcanico, la Dott.ssa Triebnig, instancabile autrice di articoli e relazioni empiriche sul minerale naturale, tiene conferenze e seminari sull’argomento in tutti i Paesi di lingua tedesca.

 

Specifici capitoli riportano l’opinione sulla PMA® Zeolite di grandi Specialisti:

Prof. Kresimir Pavelic. Medico e Biologo. Presidente del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Fiume e Segretario Generale della Conferenza Europea di Biologia Molecolare. Autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche.

 

 

Prof. Karl Hecht. Medico. Docente di Neurofisiologia e Professore emerito di Fitologia Clinica e sperimentale presso l'Università Humboldt di Berlino. Autore di oltre 800 pubblicazioni scientifiche.

 

 

 

 

INTRODUZIONE A CURA DELLA DOTT.SSA ILSE TRIEBNIG

Ho scoperto la “pietra della vita" verso la fine degli anni ’90. Una paziente affetta da un tumore alle ovaie e fisicamente molto indebolita in seguito alla Chèmioterapia, irruppe nel mio ambulatorio e mi spiegò  eccitata che aveva iniziato ad assumere regolarmente la polvere di una pietra finemente macinata, chiamata “zeolite”. Mi disse che si sentiva nuovamente in forze e che confidava in una guarigione completa. Rimasi sorpresa da quel fare risoluto, che contrastava molto con il suo atteggiamento solitamente  depressivo e di rifiuto della vita. Gli effetti evidenti di questa pietra (che allora ancora non conoscevo) sulle condizioni della paziente mi affascinarono e disorientarono allo stesso tempo. In cuor mio intuii che questa pietra celava in sé un grande mistero. Ad ogni modo, da quel momento la zeolite silicica non mi ha più abbandonata. Mi misi così sulle tracce della misteriosa pietra. Oggi, trascorsi oltre dieci anni dal mio primo incontro con la zeolite, so che essa con le sue caratteristiche non solo può arricchire la medicina naturopatica, ma addirittura conferirle una nuova dimensione. Grazie alle sue proprietà disintossicanti, uniche nel loro genere e mai prima riscontrate, la zeolite rappresenta una vera e propria benedizione per l’umanità di oggi, intossicata dall’ambiente e dal proprio metabolismo. È il rimedio dolce, benefico ed efficace di una nuova era che rifiuta il ricorso ad arsenali di bombe chimiche.

Negli ultimi dieci anni ho prescritto l‘uso di questa pietra silicea di colore turchese a ben 2000 pazienti, constatando effetti eccezionalmente positivi sul loro stato di salute. Grazie all’innovativo sistema di micronizzazione frantumazione (PMA® — Panaceo Micro Attivazione) messo a punto dal ricercatore Austriaco Jakob Hraschan, la pietra lavica è in grado di ripulire il corpo umano in un modo fino a oggi ritenuto impossibile. Per tutta la mia vita professionale avevo cercato una sostanza naturale di questo tipo, che potesse essere impiegata con successo nella cura di patologie croniche sempre più diffuse, quali il cancro, il diabete o le malattie del sistema cardiocircolatorio. In altre parole, doveva esistere qualcosa in grado di aiutare le persone sofferenti, soprattutto in considerazione del numero crescente dei nuovi casi registrati. Ebbene, con la zeolite avevo trovato ciò che cercavo! Oggi posso affermare che grazie alle sue caratteristiche, uniche nel loro genere, essa rappresenta una delle scoperte tecnico-scientifiche di maggior rilievo della nostra epoca. Da seguace della medicina classica, mi trovavo troppo spesso disorientata di fronte all'enorme numero di pazienti stanchi, sfiniti e in parte privi di speranza. l risultati ottenuti con le terapie  convenzionali mi lasciavano profondamente scoraggiata: interventi chirurgici, radioterapia e farmaci non erano in grado di raggiungere gli obiettivi che mi ero prefissata all’inizio della mia carriera di medico e, soprattutto, di chirurgo.

Nonostante gli sforzi miei e dei miei colleghi, i risultati a lungo termine si rivelavano frustranti. La qualità della vita dei pazienti spesso si abbassava notevolmente e, a dispetto del nostro impegno, spesso non era possibile evitare che la malattia si ripresentasse. Mi deprimeva anche constatare come il numero delle persone affette da patologie causate dal nostro stile di vita industrializzato, stressante e innaturale, non si sia ridotto, sia anzi in netto aumento, soprattutto (spaventoso a dirsi) fra i giovani. L‘uomo moderno non muore più di vecchiaia, bensì per le conseguenze di malattie metaboliche come I'arteriosclerosi, il diabete o il cancro.

Così, all’inizio degli anni ’90, trassi le mie personali conclusioni: abbandonai dopo 25 anni la professione, un tempo profondamente amata, di chirurgo per intraprendere un nuovo percorso. Decisi che, da allora in poi, avrei associato la medicina tradizionale con quella complementare, che stava allora assumendo sempre maggior rilievo.

A conclusione della mia attività ospedaliera visitai il Kerala, una regione dell’India meridionale che da migliaia di anni è considerata la Mecca dell’antica medicina ayurvedica, per studiare poi la medicina naturale tibetana, quella cinese e quella sciamanica. Volevo indagare meglio i segreti della medicina naturale, da cui mi ripromettevo di trarre nuovi spunti terapeutici e benefici per l’essere umano. La disintossicazione con piante in parte esotiche, con minerali e altri prodotti naturali ricopriva un ruolo fondamentale in tutte le terapie; oggi  tuttavia so che non è necessario allontanarsi troppo per scoprire rimedi curativi potenti. La pietra lavica pura e finemente macinata, che qui in Europa possiamo trovare a due passi da casa, costituisce la sostanza disintossicante più semplice ed efficace esistente sull’intero pianeta. Grazie alla forza primigenia in essa contenuta da milioni di anni, può essere impiegata con successo nel trattamento delle sintomatologia più differenti e ciò senza alcun effetto collaterale e senza rischi di sovradosaggio. Innumerevoli studi internazionali ne attestano oramai gli effetti positivi sulla salute dell’uomo. Esaminata a fondo dal punto di vista scientifico come probabilmente pochi altri prodotti naturali, essa rispetta infatti i criteri che normalmente vengono applicati solo ai medicinali (tutt’altro che privi di effetti collaterali) prodotti dall’industria farmaceutica.

Alcuni lettori si chiederanno sicuramente come mai non abbiano mai sentito parlare di questo eccezionale rimedio. Ebbene, credo che la medicina asservita all’industria farmaceutica non sia realmente interessata alla divulgazione su larga scala di un rimedio naturale così rivoluzionario ed economico. Oggi, come in passato, si accetta che soltanto costose sostanze chimiche sintetizzate in laboratorio abbiano reale effetto curativo.

Questa e anche la risposta al perché ho scritto questo libro. Ho voluto colmare con esso un deficit di informazione che grida vendetta, in nome dei pazienti che hanno il diritto di venire a conoscenza di questa innovazione. Al giorno d’oggi si richiede un paziente consapevole, in grado di svincolarsi dalla medicina ufficiale, capace di decidere della propria vita e impegnato attraverso la prevenzione nel mantenimento della propria salute. Quando nel mio ambulatorio osservo per esempio pazienti classificati come  “incurabili”, o sottoposti a chemioterapia, che sono riusciti ad accrescere la qualità della vita e a riconquistare il coraggio di vivere grazie all’uso della “pietra della vita”, unito a un cambiamento nel proprio stile di vita, anch’io torno ad amare la mia professione di medico.

Gentili lettrici e lettori, mi auguro cha la lettura di questo libro possa essere per voi fonte di grande ispirazione. E ricordate: nel nostro mondo così “civilizzato”, la disintossicazione corporea, come anche quella spirituale, non rappresenta più un lusso, ma una necessità esistenziale per una vita lunga, sana, creativa e piena di gioia.

 

INDICE:

Capitolo 1 - Nella zeolite scorre la forza primigenia della natura
La medicina dolce: impiego della lava macinata nella prevenzione e nella terapia
Dalla Panacea a Panaceo
La “pietra che bolle" ha contribuito alla formazione della vita
L’acido silicico: l’unico minerale dalle proprietà biogene informazioni da un'acqua antichissima
Capitolo 2 - Disintossicazione: una questione di sopravvivenza
Seduti su una bomba a orologeria
Gli impianti di depurazione sono pieni
I nutrienti sono efficaci solo dopo la disintossicazione
Rendere reversibile il processo di invecchiamento
Capitolo 3 - L’ambiente cellulare deve restare pulito!
Gli alimenti alimentano la vita
Capitolo 4 - L’acqua, la madrelingua della terra
Una banca dati perfetta
Le fotografie di cristalli d’acqua lo dimostrano: teniamo pulita l'acqua corporea!
Capitolo 5 - Un’ottima spugna e un perfetto scambiatore di ioni
Il meccanismo di filtraggio: i principi in sintesi
Capitolo 6 - La zeolite favorisce l’equilibrio acido-basico
L’acidità non rende allegri
Dalla clorofilla un contributo alla formazione di sostanza basiche
Capitolo 7 - Un “antiruggine” naturale contro i radicali liberi!
La zeolite dimezza lo stresso ossidativo
Capitolo 8 – Nel tipo di micromacinazione si trova la ricetta del successo: la tecnologia PMA.
L’attivazione induce migliori effetti biologici – un colloquio con il Prof. Kresimir Pavelic e la Prof.ssa Sandra Kralievic Pavelic.
Capitolo 9 - Un rimedio miracoloso: la zeolite neutralizza la radioattività
Un “sarcofago” di zeolite per il reattore di Cernobyl
A Fukushima il minerale filtra l'acqua radioattive
Capitolo 10 - L’impiego della zeolite in medicina
Un aiuto efficace durante chemio e radioterapia
Rivolgersi a Belzebù per scacciare il diavolo
Evitare gravi effetti collaterali
Cosa rende questo minerale naturale cosi efficace?
Informazioni pratiche su utilizzo e dosaggio in Chemioterapia
l liquidi vengono assorbiti velocemente
Un aiuto per le malattie del tratto gastrointestinale
Un celebre paziente ritorna alla vita
La zeolite in caso di gastrite e acidità di stomaco
Diarrea e sindrome dell’intestino corto
lnfiammazioni croniche dell’intestino e intestino con ano artificiale
Scacco matto all’Helicobacter
Coadiuvante in caso di stitichezza
Coadiuvante nella radioterapia
Più qualità di vita in un sistema sanitario più efficiente
La zeolite può prevenire la moltiplicazione delle cellule tumorali - Un colloquio con il prof. Kresimir Pavelic, Medico e Biologo molecolare
Così la zeolite aiuta i diabetici «La salute sta nella pancia»: un antico detto cinese, molto importante anche per i diabetici
Diabete di tipo 1
Diabete di tipo 2
Sovraccarico del pancreas
Minerali per combattere le malattie degli occhi Uso e posologia
Eliminazione delle basi di ammonio
Guarire le ulcere
Una migliore cicatrizzazione
Successi inaspettati nella cura della polineuropatia
Polpacci stretti in una morsa di ferro
Evitare malattie croniche
Un alleviamento significativo in caso di malattie epatiche
Un condannato a morte vive ancora per altri otto anni
Come rigenerare un fegato grasso
Utilizzo e posologia
Osteoporosi: il contributo della zeolite
La carenza ormonale porta alla degradazione delle ossa
L’osteoporosi viene spesso diagnosticata per caso
Chi è particolarmente a rischio?
Un aiuto per fegato e reni
Suggerimenti per l’assunzione
Capitolo 11 - La zeolite nell’armadietto dei medicinali
Dolomite
OPC (proantocianidine oligomeriche) + vitamina C
Incenso
Curcuma
Guaranà
La zeolite in combinazione con additivi
La zeolite e i problemi dei tratto gastrointestinale
Risolvere fenomeni di carenza energetica
Sovraffaticamento, sport, acidosi
Diabete, arteriosclerosi, fegato grasso
Gastrite da Helicobacter
Problemi di pelle, unghie e capelli
Ferite cutanee, bruciature, punture d’insetti
Cura della pelle in caso di acne, rosacea e neurodermite
Dolori da polineuropatia
Infiammazioni delle gengive e delle mucose della bocca
Capitolo 12 - Una buona collaborazione con la zeolite: i nuovi probiotici
Dieci ceppi di batteri per combattere le diarree croniche
Una protezione perfetta per la flora Intestinale
Nessun antibiotico senza buoni batteri Intestinali
Capitolo 13 – Le cure classiche dell’intestino rafforzano l’effetto della zeolite
La moderna medicina Mayr: reimparare a mangiare correttamente
La via maestra della guarigione: l’uomo e ciò che digerisce
La digestione inizia masticando
“La cucina comune dell'organismo”
Operazione senza bisturi
La medicina moderna Mayr va di moda
Una fenice che risorge dalle ceneri
L‘acidità ci rende tristi
Ritrovare l’equilibrio grazie all’Ayurveda
Ayurveda “una cura paradisiaca” come la medicina popolare orientale e in grado di depurare corpo e spirito
Coccole per l’anima
Le malattie: un blocco della comunicazione interna
Un processo di purificazione
Un aiuto dal “pompiere dello spirito”
«Ogni male inizia nella testa»
Capitolo 14 - Le prestazioni sportive aumentano di oltre il 10%
Prevenire l'inacidimento degli arti inferiori
Sforzi eccessivi provocano stress fisico  
Uno studio sul lattato: la zeolite favorisce un aumento esplosivo delle prestazioni
Più in alto, più a lungo, più velocemente... e senza doping
Capitolo 15 - Zeolite, la fonte della giovinezza: vivere molto a lungo e in salute
La vita e basata sulla divisione cellulare  
Antiossidanti per una lunga vita
Pelle distesa e addio cellulite
Calcificazione? No, grazie!
Aumento della densità ossea
Capitolo 16 - «A 86 anni in forma come a cinquanta»
A colloquio con il prof. dott. Karl Hecht, numero 1 in Germania nella ricerca sulla zeolite
Capitolo 17 – Disintossicazione secondo i principi olistici: la cura per corpo, spirito e anima
La mente influenza la realtà
Sviluppare un talento per la vita
Stop allo stress negativo
Il perdono come “rimedio miracoloso”

Capitolo 18 - Approfonditi studi scientifici sulla zeolite