Menu
 

L’acqua alcalina ionizzata prodotta da AQUASALUS offre alle persone la possibilità di bere un’acqua purificata e con proprietà utili all’organismo. Ricca di importanti proprietà, in linea generale ha pochissime controindicazioni ed effetti collaterali a patto che a produrla sia un dispositivo di qualità.

Il corpo umano è composto per circa il 75% da acqua e un regolare apporto giornaliero permette un corretto funzionamento degli organi e dell’intero sistema. A cosa serve l’acqua nel nostro corpo? L'acqua ci aiuta a digerire e assorbire il cibo, regola la temperatura corporea, elimina le tossine ed i rifiuti tossici, il grasso che si sta bruciando, fa circolare il sangue, protegge i tessuti, organi e articolazioni e trasporta sostanze nutritive e ossigeno alle nostre cellule, pulisce l‘intestino e i reni. La disidratazione o la mancanza di acqua peggiora molti disturbi comuni tra cui mal di testa, affaticamento, allergie e dolori muscolari. Un corpo ben idratato soffre raramente di questi disturbi. Le persone che sono cronicamente disidratate spesso soffrono di numerose malattie a causa del fatto che, senza acqua, le tossine non possono essere facilmente eliminate dal corpo. L'acqua è anche una parte importante per la perdita di peso poiché non ha calorie, ma può dare la sensazione di sazietà.

Le acque in circolazione non sono tutte uguali e differiscono tra loro anche in maniera significativa in quanto ognuna di esse ha delle caratteristiche peculiari che la rendono più o meno adatta alle varie condizioni fisiologiche di un organismo.

L’acqua alcalina ionizzata prodotta da AQUASALUS differisce dall’acqua in bottiglia e da quella del rubinetto in quanto è sottoposta ad un processo di alcalinizzazione e di ionizzazione, così come suggerisce il nome stesso.

Un’acqua è alcalina quando il suo valore di pH è superiore a 7, ovvero quando la quantità di ioni di Idrogeno liberi (H+) è più bassa della quantità degli ioni Idrossido (OH-).

Il valore di pH è leggibile sulle etichette delle acque in bottiglia con la dicitura “pH alla sorgente”, in quanto viene misurato direttamente alla sorgente. Tale valore, però, risulta poi essere più basso (ovvero più acido) dopo l’imbottigliamento a causa dello scarso contenuto di minerali alcalini (residuo fisso basso) o di sostanze contaminanti eventualmente presenti che possono portare il pH inferiore 6, rendendo l’acqua eccessivamente acida. Incidono sulla variazione di pH anche i processi di trasporto e stoccaggio dato che a volte l’acqua in bottiglia (nelle bottiglie di plastica PET) viene lasciata al sole.

Ma perché il pH è così importante?

Basti pensare che il corpo è costituito per ben il 90% di liquidi alcalini  antiossidanti e che il sangue ha un valore che varia da pH 7.36 a pH 7.45 e che una variazione del valore al di fuori di questo range anche solo di 0,1 potrebbe portare effetti dannosi irreparabili. Per evitare questo l’organismo utilizza dei sistemi tampone che lavorano costantemente per mantenere in equilibrio questo valore: bicarbonati, le riserve di minerali alcalini, reni e polmoni. Il pH viene influenzato pesantemente da un alimentazione troppo ricca di zuccheri, ma anche proteica o grassa, dallo smog, dallo stress e dalle scorie dei naturali processi cellulari che tendono ad “acidificare” il nostro organismo. In questi casi può risultare utile bere un’acqua in grado di aiutare a contrastare questi meccanismi.

AQUASALUS, attraverso un processo di ionizzazione, riesce a scindere la molecola di acqua liberando ioni OH- negativi che sono potenti antiossidanti. Inoltre 2 molecole di OH- possono unirsi tra loro formando acqua e ossigeno, elementi essenziali per la sopravvivenza delle cellule.

AQUASALUS è inoltre dotato di potenti filtri che depurano l’acqua in entrata da Cloro e Cloramine, Solventi, Atrazina, Residui medicinali, PFAS, Ormoni, Composti organici volatili, PCB e composti clorurati, Pesticidi, Erbicidi, Nitrati, Zolfo , Fosfati, Cloruri. Esistono poi degli specifici filtri opzionali che eliminano i metalli pesanti o l’arsenico presenti nelle acque.

La filtrazione con carboni attivi preserva invece i minerali alcalini importanti per il corpo quali Calcio, Magnesio, Sodio e Potassio rendendoli particolarmente biodisponibili per il corpo grazie al processo di ionizzazione.

L’acqua alcalina ionizzata si beve proprio come una normale acqua, il sapore non cambia ma colpisce positivamente per la “leggerezza”. Inoltre, risulta più dissetante e diminuisce il senso di gonfiore che può dare l’acqua in bottiglia o del rubinetto.